| Attività

Le aree in gestione dell’Oasi Vesuvio sono aree in proprietà di privati per cui l’accesso  alle medesime è vietato agli estranei non muniti di specifica autorizzazione. Le suddette aree inoltre, in quanto ricadenti nel perimetro del Parco Nazionale del Vesuvio sono aree protette, ovvero aree sulle quali insistono elementi geonaturalistici di elevato pregio tali da imporne,  attraverso una normativa specifica, la salvaguardia per le generazioni future. Orbene,  quando si entra in un’area protetta, è indispensabile la consapevolezza di essere in un territorio dove le norme di comportamento, pur restando fondamentalmente analoghe a quelle dei territori non protetti, possono essere condizionate da speciali regole stabilite dal Piano del Parco e da specifici Regolamenti.   Nelle aree dell’Oasi Vesuvio  vigono innanzitutto, indistintamente per tutti, ovvero anche per gli stessi proprietari,  i divieti imposti dal DPR del 5 giugno 1995 in virtù del quale,  ad esempio,  è vietato: “il transito dei mezzi motorizzati fuori dalle strade statali, provinciali, comunali, vicinali gravate da  servizi di pubblico passaggio, e private, fatta eccezione per i mezzi di servizio e per le attività agro-silvo-pastorali”;  lo svolgimento di attività sportive con veicoli a motore”.

Leggi qui di seguito il DPR zonizzazione istituzione parco vesuvio dove troverai i divieti vigenti nelle aree protette del Parco Nazionale del Vesuvio

 

Comments are closed.